Vai alla pagina Facebook Vai alla pagina Twitter Registrati Vai al canale YouTube Vai alla pagina Google+ Presto online
A A A

Tu sei qui

Pubblicazioni di matrimonio

Le pubblicazioni di matrimonio sono un atto indispensabile per contrarre il matrimonio, consistente in un annuncio, il cui scopo è di dare notizia dell’intenzione di due persone di sposarsi, in modo che chiunque conosca l’esistenza di eventuali impedimenti, possa proporre la propria opposizione.
Sono poste alla porta del Municipio, ed indicano il nome, il cognome, la professione, luogo e data di nascita e la residenza dei futuri sposi, e il luogo dove intendono celebrare il matrimonio.
Gli eventuali interessati, che siano al corrente dell’esistenza di impedimenti, possono proporre opposizione e, in questo caso, l’Ufficiale di Stato Civile, sospende la celebrazione del matrimonio fino a che l’opposizione non sarà oggetto di decisione dell’autorità giudiziaria.
Quando il matrimonio viene celebrato dinanzi ad un ministro del culto cattolico, la richiesta di pubblicazione è fatta anche al parroco dinanzi al quale il matrimonio sarà celebrato e le pubblicazioni vengono esposte anche alla porta della chiesa, a cura del parroco stesso.
La richiesta di pubblicazione può essere presentata dai futuri sposi, purché maggiorenni, presso l’ufficio di stato civile del Comune ove uno dei due ha la residenza e generalmente nel Comune dove si contrarrà il matrimonio.
Il matrimonio deve essere celebrato entro sei mesi dalla data delle pubblicazioni. Trascorso tale periodo è necessario rifare le pubblicazioni.
In occasione del matrimonio vengono legittimati i figli legalmente riconosciuti.
La celebrazione del matrimonio civile presso la sala consiliare è possibile dietro semplice richiesta dopo aver concordato giorno e ora della cerimonia.

destinazione: