Vai alla pagina Facebook Vai alla pagina Twitter Registrati Vai al canale YouTube Vai alla pagina Google+ Presto online
A A A

Tu sei qui

MONTESEGALE PROMUOVE IL COMPOSTAGGIO DOMESTICO

Al via la seconda campagna di sensibilizzazione per l’utilizzo delle compostiere da parte delle famiglie di Montesegale.
L’incremento della raccolta differenziata determina, soprattutto nei piccoli comuni, un eccessivo costo di smaltimento di rifiuti dettato dalla necessità di raggiungere tutte le varie frazioni. Per questo il Comune di Montesegale ha messo a disposizione dei propri cittadini una compostiera per la parte umida dei rifiuti, evitando così i costi di accesso agli impianti. Il compostaggio è un processo biologico di decomposizione di rifiuti organici, come gli scarti di cucina da parte di insetti, batteri e funghi che agiscono in presenza di ossigeno.

Dice il Sindaco Carlo Ferrari “Presso gli Uffici comunali si può richiedere il modulo per la concessione in comodato d’uso gratuito di una compostiera (scaricabile anche sul sito internet del Comune www.comune.montesegale.pv.it), da utilizzare nell’area verde di pertinenza della propria abitazione, per il compostaggio domestico dei rifiuti urbani di natura organica (scarti di cucina, foglie ed erba ecc. )”.
Sarà data precedenza a chi ha partecipato agli appositi corsi di formazione, che saranno ripetuti nei prossimi mesi per permettere a tutti la frequentazione. L’obiettivo che ci poniamo è quello di dotare ogni famiglia di una compostiera (residenti e seconde case), ad oggi dopo la prima campagna fatta dall’amministrazione comunale insieme alla Fondazione Comunitaria dell’Oltrepò Pavese circa il 15% delle famiglie di Montesegale sono in possesso di una compostiera, prevediamo di arrivare al 40% a dicembre 2016. La campagna di sensibilizzazione proseguirà anche nel 2017. L’amministrazione comunale prevede infatti una riduzione sulla quota variabile della Tari (10%) per chi effettua il compostaggio domestico.
L’effetto sarà importante poiché favorisce il riutilizzo dei rifiuti in loco con sinergie funzionali con l’agricoltura di prossimità. Ci vuole Responsabilità da parte di tutti: dalla comunità locale, dalle amministrazioni e dalla parte imprenditoriale. Bisogna ri-educarci al consumo consapevole per il futuro, intraprendendo un percorso condiviso di messa in qualità dei nostri territori. Grande è l’importanza delle azioni locali che si compiono nella comunità perché è proprio lì che ogni persona vive la propria esperienza ed unicità e forma la volontà collettiva attraverso dinamiche di ascolto e di empatia”.

data: 
Sabato, 12. Agosto 2017
immagine: