Vai alla pagina Facebook Vai alla pagina Twitter Registrati Vai al canale YouTube Vai alla pagina Google+ Presto online
A A A

Tu sei qui

Elezioni Parlamento Europeo 2014

ELEZIONE DEI MEMBRI DEL PARLAMENTO EUROPEO SPETTANTI ALL’ITALIA DA PARTE DEI CITTADINI DELL’UNIONE EUROPEA RESIDENTI IN ITALIA
In occasione delle prossime elezioni del Parlamento Europeo, che in Italia avranno luogo tra il 22 e il 25 maggio 2014, i cittadini dell’Unione Europea residenti in Italia, che volessero esercitare il diritto di voto per i membri del Parlamento Europeo spettanti all’Italia, devono presentare al Sindaco del Comune di residenza domanda di iscrizione nell’apposita lista aggiunta entro il 24 febbraio 2014.
L’istanza non deve essere presentata dai cittadini dell’Unione che siano stati già iscritti nella lista aggiunta in occasione delle precedenti elezioni europee e che non abbiano revocato tale iscrizione.
L’eventuale trasferimento di residenza in altri comuni italiani di cittadini comunitari già iscritti determina l’iscrizione d’ufficio nelle liste aggiunte del comune di nuova residenza, salvo diverse risultanze dell’istruttoria di rito.

Il Ministero dell’Interno ha predisposto, per agevolare gli interessati, un modulo (compatibile con Adobe Acrobat Reader X o successive release) per l’eventuale compilazione online e stampa del modello che è disponibile:
- presso gli Uffici Comunali;
- scaricabile in fondo alla pagina;
- sul sito internet del Comune - www.comune.bagnaria.pv.it - sezione "Servizio Finanziario-Tecnico-Demografico";
- sul sito del Ministero dell'Interno all'indirizzo: http://elezioni.intero.it/optanti2014.html

Il modello della domanda, una volta compilato, dovrà essere completato con la firma autografa e dovrà essere inviato con raccomandata corredato di copia fotostatica non autenticata di un documento di identità del sottoscrittore, ovvero consegnato a mano, al Sindaco del comune di residenza entro il 24 febbraio 2014.

I cittadini dell'Unione, provenienti da Austria, Croazia, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Lettonia, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Repubblica Ceca, Slovacchia, Spagna, Svezia, Regno Unito e Ungheria, i cui stati di appartenenza hanno reso disponibile la traduzione della domanda, potranno utilizzare un modello bilingue (italiano e lingua di origine), tutti gli altri avranno comunque a disposizione un modello bilingue (italiano e inglese).

Per eventuali problemi tecnici nella compilazione si potrà contattare info.optanti@interno.it.

allegati: