Vai alla pagina Facebook Vai alla pagina Twitter Registrati Vai al canale YouTube Vai alla pagina Google+ Presto online
A A A

Tu sei qui

Denuncia di nascita

Ogni qualvolta nasce un figlio occorre denunciarne la nascita presso lo StatoCivile.
La denuncia di nascita può essere resa:
- da uno dei genitori o entrambi i genitori (obbligatoriamente nel caso in cui non siano legalmente sposati ed intendano riconoscere entrambi il figlio)
- dal medico, l’ostetrica o altra persona che abbia assistito al parto
- da un procuratore speciale.

Entro:
- 3 giorni presso la Direzione dell’Ospedale o della Clinica dove è avvenuto il parto;
- 10 giorni direttamente allo Stato Civile del Comune dove è avvenuta la nascita;
- 10 giorni presso lo Stato Civile del Comune dove i genitori hanno la propria residenza. Qualora i genitori non risiedano nello stesso Comune, la denuncia, salvo diverso accordo, deve essere presentata nel Comune dove risiede la madre;
- all'Ambasciata o Consolato qualora la nascita sia avvenuta all'estero e i genitori siano iscritti nell'A.I.R.E.
Nel caso in cui la dichiarazione sia resa dopo 10 giorni, è richiesta la convalida, mediante sentenza, al Tribunale. In mancanza di convalida non è possibile rilasciare la relativa certificazione.

Occorre presentare:
- un documento d’identificazione valido del dichiarante (di entrambi i genitori nel caso in cui non siano residenti), passaporto o permesso di soggiorno per genitori stranieri;
- l’attestazione di nascita rilasciata dall'ostetrica che ha assistito al parto.

Quanto costa
Non sono previsti costi.

destinazione: 
modulistica: